Il fondaparinux, una barriera alla trombosi arteriosa e venosa

Descrizione

Il fondaparinux, una barriera alla trombosi arteriosa e venosa
CREDITI ECM
Sono numerosi gli studi (OASIS-CALLISTO-Matisse PE) che confermano come il fondaparinux rappresenti una molecola che, nell’ambito dell’anticoagulazione di pazienti con eventi acuti, sia coronarici che venosi, si dimostra ampiamente competitivo con le terapie epariniche. Questo fatto è peraltro riconosciuto per ciò che riguarda la SCA sia dalle Linee Guida ESC che dalle Linee Guida AHA/ACC. Ecco la ragione di una FAD che consegni una terapia sicura e facile da effettuarsi, a garanzia degli importanti risultati che le si
richiedono.

Info

Dal 30 novembre 2015
al 30 giugno 2016

 

FAD